Le fasi della progettazione di un impianto industriale: caratteristiche e dettagli

Le fasi della progettazione di un impianto industriale: caratteristiche e dettagli

impianto industriale

Quando si inizia e si procede nello sviluppo di un progetto industriale, ci sono vari fattori che vanno tenuti in considerazione. Innanzitutto bisogna valutare quali sono le esigenze del cliente, quali sono le sue necessità e poi bisogna fare riferimento a tutte le norme che riguardano le tecnologie da utilizzare. Una visione d’insieme è sempre importante, anche perché si devono considerare tutte le componenti che costituiscono l’impianto. La situazione va anche rapportata agli obiettivi che si vogliono raggiungere. Per esempio a volte si tratta di interventi riparativi oppure si tratta della messa a punto di un intero impianto industriale dalla fase iniziale per arrivare alla sua completa realizzazione. In base a tutte queste caratteristiche vanno valutate le esigenze di cui tenere conto nel corso dei lavori.

Perché rivolgersi ad un’azienda specializzata

Visto che sono tante le esigenze da tenere in considerazione, si dovrebbe sempre valutare per la progettazione di un impianto industriale di rivolgersi ad una ditta specializzata come Italteleco. Soltanto in questo modo si può avere la garanzia di poter contare su diversi esperti che tengano conto di tutte le caratteristiche che l’impianto deve avere. In questo modo nulla viene lasciato al caso, ma perfino i dettagli più piccoli vengono progettati in maniera accurata, in modo da poter conseguire un risultato ottimale.

Le fasi della progettazione industriale

È molto importante pensare a tutte le fasi che devono essere seguite nell’ambito della progettazione degli impianti industriali. Tutte le fasi di cui parleremo fra poco sono estremamente importanti. Quindi non si può pensare di saltarne una in nome della velocità dei lavori. Rispettando le fasi una per una si eliminano molte probabilità per quanto riguarda i rischi successivi in cui si potrebbe incorrere.

In generale le fasi della progettazione industriale sono composte da tre momenti. Il primo di essi è costituito dalla progettazione preliminare, che definisce gli elementi generali, la fattibilità e il budget a disposizione. La seconda fase è quella della progettazione definitiva, in modo da ottenere gli elaborati necessari per presentarli agli enti che devono dare l’autorizzazione. Infine si passa alla progettazione esecutiva, che stabilisce nei minimi particolari quali sono tutti i numeri e le azioni necessarie per la realizzazione dell’impianto.

I requisiti fondamentali di un impianto industriale

Perché la progettazione e la realizzazione dell’impianto industriale riescano al meglio, si deve tenere conto della presenza di alcuni requisiti essenziali. Anche un impianto industriale può essere diverso l’uno dall’altro, a seconda della funzione che devono mettere in campo, ci sono però dei requisiti che si possono ritenere comuni e che si devono sempre tenere presenti in fase di progettazione.

In particolare si tratta di stare attenti all’efficienza, alla sicurezza e alla resistenza. In questo senso conta molto la preparazione dell’azienda specializzata che con i suoi operatori, opportunamente formati, riesce a garantire tutti questi fattori, che devono essere sempre presenti in maniera essenziale.

La fase della realizzazione

La fase della realizzazione è una di quelle più delicate di tutto il processo. Infatti è proprio in questo momento che si devono declinare dei criteri precisi da rispettare per mettere a punto tutta l’intera realizzazione. In questo senso ci deve essere anche la capacità degli operai specializzati nel portare avanti linee di azione che possono spingere anche ad avere un cambio di rotta.

Infatti non sempre è possibile proseguire in maniera lineare e diretta. A volte, a seconda delle situazioni e degli imprevisti che possono verificarsi, è necessario rivedere il piano d’azione per orientarlo in un’altra direzione e realizzare così dei risultati efficaci.

Non si tratta di rivedere gli obiettivi, ma di una maggiore integrazione, in modo che a questi si possa aggiungere con una certa facilità, senza stravolgere comunque tutto l’intero progetto su cui ci si era basati precedentemente.

Tarantula