Sindrome dell’intestino irritabile, cosa c’è da sapere

Sindrome dell’intestino irritabile, cosa c’è da sapere

intestino

La sindrome del colon irritabile è un disturbo intestinale caratterizzato dalla presenza di tre sintomi caratteristici: dolore addominale, costipazione e diarrea. A differenza di altri disturbi digestivi, come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, questa condizione non infiammatoria non è pericolosa, tuttavia può minare la qualità di vita del paziente. Continua con la lettura per scoprire le cause e i sintomi del colon irritabile.

Che cos’è la sindrome dell’intestino irritabile?

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS), nota anche come sindrome del colon irritabile è una patologia digestiva che non causa nessun problema di salute al soggetto, sebbene ne i casi più gravi possa condizionare negativamente la vita di una persona.

La sindrome dell’intestino irritabile ad oggi non ha nessuna cura, sebbene alcune persone scoprono nel tempo alcuni fattori che possono ridurre drasticamente i loro sintomi.

Non colpisce ogni persona allo stesso modo, poiché alcuni possono presentare questo disturbo con predominanza di diarrea, (feci sciolte, malassorbimento intestinale, difficoltà a trattenere le feci), mentre altre persone possono avere il medesimo disturbo con predominanza di stipsi (evacuazione lenta e difficile, feci dure e piccole, defecazione minore di 3 volte a settimana e pancia gonfia).

Quali sono le cause di questo disturbo digestivo?

Ciò che causa la sindrome dell’intestino irritabile ad oggi non è ancora stato scoperto, sebbene alcuni ricercatori ipotizzano che possa dipendere da un’eccessiva sensibilità dei nervi intestinali che in presenza di forte stress o emozioni forti possono favorire o rallentare la peristalsi intestinale.

È stato osservato da alcuni studi che le persone colpite da infezioni intestinali accompagnate da febbre e diarrea grave sono quelle maggiormente soggette a soffrire di questa problematica digestiva.

Altri fattori che possono contribuire ad esacerbare i sintomi associati al colon irritabile sono:

  • Mancanza di esercizio fisico
  • Eccesso di emozioni negative (ansia, paura, rabbia)
  • Dieta povera di cibi sani
  • Flora batterica ricca di batteri patogeni
  • Mancanza di esercizio fisico o al contrario un eccesso

Sebbene sia un disturbo considerato cronico, molte persone riescono a ridurre significativamente i sintomi associati ad esso, tramite esercizi utili a ridurre lo stress quotidiano, come le affermazioni positive, gli esercizi di visualizzazione e la meditazione, poiché oltre a rilassare la mente riducono l’infiammazione e il cortisolo, noto ormone dello stress.

Come si cura la sindrome del colon irritabile?

Un’attività fisica sufficiente e una dieta equilibrata sono essenziali per una sana digestione. Tuttavia, i medici raccomandano spesso altre misure alle persone con sindrome dell’intestino irritabile.

Per alcune persone con sindrome dell’intestino irritabile, i sintomi possono ridursi se i pasti vengono consumati in piccole porzioni durante il giorno. Le persone colpite da questo disturbo possono anche tenere un diario alimentare per vedere con quali cibi migliorano e con quali peggiorano i loro sintomi.

Inoltre, ci sono vari trattamenti disponibili per la sindrome dell’intestino irritabile. Le persone colpite possono provare vari trattamenti insieme al proprio medico.

La maggior parte delle opzioni di trattamento non è stata ancora ben studiata. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che alcuni trattamenti sono efficaci almeno per alcune persone o almeno si rivelano utili per ridurre i sintomi per un breve periodo.

Queste opzioni di trattamento includono:

  • Massaggio dell’addome in senso orario nel caso in cui tu soffra di costipazione, mentre massaggio addominale in senso antiorario nel caso in cui tu soffra di diarrea
  • Consumo di probiotici
  • Rimedi naturali anti stress, come la meditazione, lo yoga o ridere
  • Eliminare gli alimenti ricchi di glutine e lattosio dalla dieta

Com’è la vita delle persone che hanno il colon irritabile?

Per alcune persone i sintomi sono così gravi da compromettere significativamente la qualità della vita. Ad esempio, in alcune situazioni alcune persone sentono improvvisamente un bisogno così forte di defecare che hanno urgente bisogno di un bagno. Coloro che ne sono colpiti devono pianificare attentamente i pasti e i loro impegni di lavoro

in questo modo la vita di tutti i giorni diventa più difficile e le attività spontanee diventano un forte problema.

Le persone con gravi sintomi si vergognano in parte a causa del loro gas, o perché spesso devono andare in bagno. Questi oneri a volte non vengono presi sul serio dall’ambiente personale, in alcuni casi nemmeno dai medici. Di conseguenza, le persone colpite possono sentirsi ferite.

La maggior parte delle persone, tuttavia, trova il modo di convivere con la sindrome dell’intestino irritabile senza troppe restrizioni.

👉 Clicca qui per approfondire l’argomento

Tarantula