Come valorizzare la madia in soggiorno

Come valorizzare la madia in soggiorno

soggiorno

Il soggiorno è una delle stanze più importanti della casa. Quando lo si chiama in causa, non si può non citare le sue molteplici funzioni. Luogo di convivialità, è diventato da tempo uno spazio dedicato anche allo studio e al lavoro. Nel momento in cui si punta a valorizzarlo al massimo, è il caso di fare riferimento a diversi elementi d’arredo. Uno di questi è la madia. Questo mobile, che ha di fatto sostituito la credenza, è arrivato fino a noi dalle antiche case di campagna. A quei tempi, la madia veniva utilizzata per ospitare il corredo da sposa. Il suo piano principale, invece, veniva spesso impiegato come base per impastare il pane.

Madia moderna: l’abbinamento con gli accessori del living

Quando si ha a che fare con una madia moderna e si punta a renderla un elemento in grado di valorizzare l’arredamento del living, si può scegliere, per esempio, di abbinarla con uno o più accessori presenti in soggiorno. Giusto per citare una delle tante alternative possibili, ricordiamo l’associazione tra superficie del tavolino da caffè e facciata esterna della madia. Nei casi in cui si ha un salotto arredato con un mood minimal, puntare in entrambi i casi su colori come il bianco può rivelarsi il non plus ultra della raffinatezza e dell’armonia. Provare per credere!

Madia e arte, un binomio elegantissimo

La madia è un elemento d’arredo versatile che, nel corso dei decenni, ha visto la sua estetica rivisitata più volte dai designer. Nel momento in cui si decide di renderla un dettaglio decisivo per l’estetica del salotto, si può scegliere di utilizzare il suo piano principale per appoggiare dei quadri. Chi ha detto che le opere d’arte diano il meglio quando sono appese alle pareti? Soprattutto nei contesti arredati con mood moderno, caratterizzati, in generale, da una maggior libertà estetica, un quadro senza cornice appoggiato su un mobile risulta comunque super affascinante.

Vicino ad esso, se si vuole, si possono posizionare dei soprammobili o una lampada di design. Tutto dipende dai gusti personali e dall’estro: quello che conta è mettersi in gioco!

Il materiale giusto

Fino ad ora non abbiamo parlato di un tema fondamentale per chi vuole rendere la madia protagonista attiva dell’arredamento del salotto. Di cosa stiamo parlando? Del materiale. Le alternative a cui fare riferimento sono tantissime. Nei casi in cui si ha a che fare con un living arredato con un mood eclettico, una buona idea da considerare è quella di focalizzarsi su una madia realizzata con diverse essenze di legno e con svariate cromie.

Quando, invece, ci si trova davanti al già citato salotto in stile minimal, il meglio è il mix tra vetro e legno trattato in modo da eliminare qualsiasi irregolarità e da dare spazio solo alla potenza del colore.

Lo stacco di stile

Non c’è che dire: sono davvero tante le idee da prendere in considerazione quando si tratta di valorizzare al massimo la madia in soggiorno. Una di queste riguarda la scelta di osare mettendo in primo piano un vero e proprio stacco di stile. In un salotto arredato con un approccio moderno, nessuno vieta di interrompere la continuità e di inserire una madia dalle linee classiche (soluzione che, nella maggior parte dei casi, si discosterà dal resto dell’arredamento anche per via del colore, generalmente più scuro).

Madia e specchio? Sì, grazie!

Anche il binomio madia e specchio merita attenzione da parte di chi vuole rendere l’elemento al centro di queste righe decisivo per l’estetica del salotto. Nel già più volte citato caso del salotto moderno, l’optimum prevede, al netto del gusto personale che rimane sempre il faro di riferimento principale, l’inclusione di uno specchio privo di cornice e di dimensioni medie.

Tarantula